Accorciare e allungare i rapporti della moto: spiegazione tecnica e illustrazione di benefici/svantaggi

Scritto da Luca Govoni | Pubblicato in Mototecnica e Motocuriosità | il 10-10-2014

accorciamento-marce-moto Cosa significa accorciare o allungare le marce di una moto?

Partiamo col dire che le marce, o rapporti, non possono essere allungate in quanto i rispettivi ingranaggi si trovano all’interno del blocco motore. Quello che viene modificato è la trasmissione finale, ossia pignone e corona.

Pignone e corona possiedono i cosiddetti denti. Il numero di denti del pignone è solitamente inferiore a quello della corona: il rapporto è indicativamente di 1 a 3, quindi possiamo trovare per esempio un pignone di 15 denti accoppiato ad una corona di 45 denti. Questa scelta ha alla base delle motivazioni tecniche ben precise che al momento non ci interessano.

Tuttavia è possibile acquistare corone e pignoni caratterizzati da dentature differenti. Tornando all’esempio iniziale, potremmo ad esempio voler accorciare la rapportatura finale del mezzo installando una corona di dimensioni maggiori: per esempio da 46-47 denti. Così facendo andremmo a modificare il rapporto tra pignone e corona, e a parità di numero di giri del motore si otterrebbero meno giri della corona e quindi della ruota posteriore. Lo stesso effetto può essere ottenuto montando un pignone più piccolo, per esempio da 14 denti; ma così facendo si otterrà un accorciamento dei rapporti ancora maggiore, infatti un dente del pignone corrisponde a 3 denti della corona (nel nostro esempio).

Facciamo due calcoli:

15 / 45 = 0,3333
15 / 46 = 0,3260
14 / 46 = 0,3043

cambio-motoCosa significano questi numeri? Semplice: ci dicono qual è il rapporto tra i giri del cambio e quelli della ruota posteriore, infatti il pignone è collegato al cambio mentre la corona è fissata alla ruota posteriore. Semplificando al massimo possiamo dire che ad ogni singolo giro del cambio la ruota posteriore compie 0,33 giri, oppure 0,32, oppure ancora 0,30.

Ma in pratica?

Moltiplicando queste cifre per i giri reali del cambio, che a velocità autostradale possono arrivare fino a 40 al secondo, otteniamo delle notevoli differenze nella rapportatura finale della moto e quindi nel tipo di comportamento del mezzo. Proviamo a moltiplicare per 100 in modo da ottenere cifre più comprensibili.

0,3333 x 100 = 33,3 giri della ruota posteriore
0,3260 x 100 = 32,6 giri della ruota posteriore
0,3043 x 100 = 30,4 giri della ruota posteriore

30,4 giri della ruota posteriore anziché 33,3 producono nel mezzo una velocità inferiore del 9% (circa). In sostanza, se prima della modifica la moto viaggiava a 100 km/h e a 5000 giri/min, dopo aver montato un pignone con un dente in meno e una corona con un dente in più otterremo, a parità di giri del motore, una velocità di circa 91 km/h. L’effetto finale sulla ripresa del mezzo si farà sentire e si riceverà la sensazione di aver innestato una marcia più bassa (per esempio la quinta marcia anziché la sesta).

contachilometri-tachimetro-motoCosa comporta l’accorciamento della rapportatura finale?

1) Maggior ripresa e solitamente anche maggior accelerazione;
2) consumi più elevati a parità di velocità;
3) maggiore usura del motore e del cambio a parità di velocità;
4) sfasamento per eccesso di tachimetro e odometro (contachilometri).

Come vengono calcolati la velocità e il chilometraggio?

Nelle moto moderne la velocità viene calcolata sulla base dei giri del pignone (che è direttamente collegato al cambio), sicché il rapporto tra giri motore e velocità indicata dal tachimetro rimane costante. Riprendendo l’esempio precedente: a 5000 giri/min in sesta marcia il tachimetro indicherà ancora 100 km/h, ma la velocità effettiva sarà di 91 km/h. Allo stesso modo il contachilometri mostrerà dati tendenti all’eccesso, visto che si basa sui giri del pignone. I chilometri realmente percorsi saranno inferiori del 9% rispetto a quelli indicati.

Prima dell’avvento dell’elettronica la velocità e il chilometraggio venivano misurati attraverso un sensore posto sulla ruota anteriore, perciò la modifica del rapporto finale non produceva errori di questo tipo.

E per quanto riguarda l’allungamento dei rapporti?

Per allungare i rapporti bisogna installare un pignone più grande e/o una corona più piccola, per esempio:

16 / 45 = 0,3555
16 / 44 = 0,3636

0,3555 x 100 = 35,5 giri della ruota posteriore
0,3636 x 100 = 36,3 giri della ruota posteriore

In parole povere significa che a parità di giri del motore la moto viaggia ad una velocità più elevata poiché la ruota posteriore compie un numero superiore di giri. La rapportatura 16/44 produce un allungamento del rapporto finale pari ad un 9% circa. Dunque, a 5000 giri/min la nostra moto viaggerà a 109 km/h anziché a 100 km/h.


Cosa comporta l’allungamento della rapportatura finale?

1) Meno ripresa/accelerazione e maggior fluidità di marcia;
2) consumi inferiori a parità di velocità;
3) minor usura del motore e del cambio;
4) sfasamento per difetto di tachimetro e odometro (contachilometri).

La velocità indicata rispetto ai giri del motore resterà sempre la stessa, ma il dato indicato sarà inferiore a quello reale (109 km/h effettivi contro i 100 km/h indicati). Allo stesso modo il contachilometri riporterà dati inferiori a quelli reali. 1000 km indicati corrisponderanno a circa 1090 km percorsi realmente.

Ha senso accorciare/allungare i rapporti di una moto?

La risposta non è univoca, anche se in generale direi che non ha molto senso. L’accorciamento può essere fatto su un mezzo poco potente, per esempio una moto da 125cc, per ottenere maggior accelerazione.
Oppure su un mezzo da utilizzare in fuoristrada con il fine di adattarlo al tipo di percorso da affrontare.
Non vedo invece la necessità di accorciare i rapporti in una moto potente utilizzata in strada.
Mentre l’allungamento può avere senso proprio su moto potenti che riuscirebbero così a consumare un po’ meno senza perdere eccessivamente in prestazioni.

Cosa conviene sostituire? Pignone o Corona?

Dipende dall’entità della modifica. La sostituzione del pignone è più semplice e rapida, ma produce effetti maggiori rispetto alla sostituzione della corona (ricordiamoci che un dente del pignone corrisponde a circa 3 denti della corona).corona-pignone-catenaSe si vuole ottenere un allungamento/accorciamento lieve, è meglio operare sulla corona optando per 1-2 denti in più o in meno.

Velocità massima!

So che molti di voi sono fissati con la velocità di punta della propria moto, perciò è bene sfatare subito una falsa credenza. La velocità massima non aumenta quasi mai modificando i rapporti della moto. Allungandoli è addirittura probabile che essa diminuisca leggermente, o che sia raggiungibile soltanto con una marcia più bassa (per esempio la 5° anziché la 6°). Accorciandoli si ottiene invece un effetto illusorio provocato dal fatto che la velocità indicata diviene molto superiore a quella reale. Di base ogni tachimetro possiede uno scarto (per eccesso) del 5-8% circa. Accorciando i rapporti finali tale scarto può salire al 10-15%.

Effetti collaterali

Sì, ci sono alcuni elementi da tenere in considerazione prima di andare a modificare una moto, anche se si tratta soltanto di un banale pignone. Montando un pignone più piccolo e mantenendo la catena originale si dovrà far scorrere la ruota posteriore leggermente all’indietro per mantene la corretta tensione della catena. Allo stesso modo, montando una corona più grande si dovrà spostare leggermente in avanti la ruota posteriore. Una modifica apparentemente innocua che va però ad alterare le quote ciclistiche del mezzo: interasse e in minima parte anche avancorsa. Modificare i sottili equilibri ciclistici di una moto è un’operazione da non sottovalutare mai.
Bisogna essere consapevoli di ciò che si sta facendo!
Inoltre è possibile che l’usura del gruppo catena-corona-pignone proceda più rapidamente.

Oltre a ciò, la velocità indicata dal tachimetro sarà piuttosto imprecisa e il conteggio dei chilometri percorsi sarà leggermente falsato.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Commenti

Numero di commenti su questo articolo: 203
(Accorciare e allungare i rapporti della moto: spiegazione tecnica e illustrazione di benefici/svantaggi)

  1. salve…..una curiosità se cambio il pignone con un dente in meno ed una corona con due denti in meno sul mio Honda 954rr……in termini di prestazioni cosa succede? con il pignone otterei ripresa ,con la corona otterrei un po di velocità max?

  2. Salve Lillo!
    Non si possono ottenere sia più velocità che più ripresa. Una esclude l’altra! Se togli un dente dal pignone accorci la rapportatura, ma se al tempo stesso vai montare una corona con meno denti vai ad allungare i rapporti! In pratica non ti cambierebbe quasi niente rispetto ai rapporti originali. In ogni caso la velocità massima di una moto come la tua non aumenterebbe nemmeno allungando i rapporti, anzi è probabile che in sesta marcia non riuscirebbe più a raggiungere la stessa velocità di prima.
    Allungare i rapporti serve esclusivamente per ridurre i consumi e stressare meno il motore.
    Accorciarli serve esclusivamente ad aumentare ripresa e accelerazione.
    La velocità massima non aumenta allungandoli, a meno che la moto non abbia un motore elaborato.

  3. salve io o una aprilia shiver 750 vorrei che andasse un po’ di più come posso fare basta una corona con un dente in più o cosa ci vuole

  4. Ciao Andrea,
    secondo me la tua è una domanda che non ha senso di esistere. La Shiver è una moto potente e non capisco che bisogno ci sia di pretendere di più. Piuttosto prova ad utilizzare la mappatura “Sport” piuttosto che la “Touring” o la “Rain”.

    Come ho già scritto più volte, cambiare corona e/o pignone non aumenta le prestazioni complessive della moto. Al massimo ne aumenta l’accelerazione. Ma la Shiver ha un motore ricco di coppia e a mio avviso è assolutamente inutile accorciarne i rapporti. Andresti soltanto a consumare più benzina.

    Se invece corri in pista e desideri maggiori prestazioni, allora devi necessariamente ricorrere all’elaborazione del motore (centralina, scarichi sportivi e filtro aria ad alte prestazioni).

  5. Ciao Andrea

    Giusto per curiosità cosa intendi per “vorrei che andasse un po’ di più”?

    Cosa cerchi in più dalla tua moto?

  6. ciao vorrei più allungo le marce sono corte vorrei sfruttare di più 2 e 3 in montagna per o paura di perdere potenza con corona con un dente in più

  7. Allora tanto per cominciare tieni presente che il bicilindrico solitamente ha grande coppia (accelerazione) e poco allungo (soprattutto rispetto ai 4 cilindri) quindi non so se accorciare i rapporti sia una buona idea: vero che potrebbe permetterti di usare una marcia superiore avendo più allungo ma allo stesso tempo ti potrebbe costringere a fare molti più cambi di marcia.

    Invece una soluzione potrebbe essere di allungare i rapporti dandoti la possibilità di sfruttare meglio le marce attuali.

    Ma tutto quello che ti ho detto prendilo con le molle, non conosco la Shiver e non l’ho mai provata quindi i miei sono consigli mooooooolto generali e vaghi e bisogna vedere se si adattano alla tua moto, al tuo stile di guida e alle tue esperienze motociclistiche.

    Un problema molto comune (ci sono passato anche io) è il passaggio dal 4cilindri al 2: spesso si tende ad entrare in curva a giri troppo alti e quindi a non avere poi abbastanza range da fruttare!

    Spero di essere riuscito a spiegarmi decentemente

    PS una modifica che sicuramente migliorerebbe sia l’allungo che l’accelerazione è la rimozione del catalizzatore ma ti esponi al rischio del sequestro+multa.

  8. Salve avrei una domanda riguardo la sostituzione del pignone di un dente o / l accorciamento della corona di tre denti lo sballamento del tachimetro si ha in entrambi i casi ??? Grazie

  9. Ciao! Certo, lo sballamento del tachimetro si ha in entrambi i casi. E’ molto semplice calcolarne l’entità. Devi trovare il rapporto di base tra corona e pignone, per esempio 45/15 = 3,00, e poi paragonarlo al nuovo rapporto, per esempio 47/15 = 3,13.

    Quindi la velocità indicata aumenta di 0,13 km/h ogni 3 km/h. A 90 km/h il tachimetro indicherà una superiore di 3,9 km/h (93,9 km/h).

    Sono stato abbastanza chiaro?

  10. salve , ho un problema con la mia tdm 850 , in salite con curve strette sono costretto ad usare la 1º e se metto la 2º si imballa e troppo lunga , quindi ho una prima corta e una seconda lunga , cosa mi consigliate , accorciare i rapprti cosi da sfruttare la 2º meglio ho allungare i rapporti e farli in 1º piu lunga ? Grazie

  11. Se guidi spesso su strade di montagna penso che ti convenga accorciare leggermente i rapporti. Ma senza esagerare per non compromettere eccessivamente la natura turistica della tua moto. Direi un +2 denti nella corona. Ricorda che andrebbe anche aggiunta una maglia alla catena per mantenere invariato l’interasse della moto.

    Luca

  12. Ciao Roberto

    Il tuo è un problema molto comune e non so se una modifica della rapportatura potrebbe aiutarti o meno, il mio consiglio è di usare tranquillamente la seconda tenendo tirata un pò di frizione per ammorbidire la trazione ed evitare che si imballi.

    non so se sono riuscito a spiegarmi, fammi sapere che semmai ci riprovo

  13. Salve Luca,vorrei acquistare una klx 650 r ma il mio utilizzo sarebbe più quello stradale che non off-road.
    La moto è un pò brusca e le volevo chiedere se allungando i rapporti posso far diminuire la rispesa in modo significativo…con le prime tre marce si alza in accelerazione!

  14. Ciao Sergio. La KLX 650 R è nata come moto da enduro, quindi è alta ed ha un peso tutto sommato contenuto, il che la porta ad impennare con facilità.

    Io ti consiglierei di allungare un pochino i rapporti finali, ma senza esagerare perché poi rischieresti di non riuscire più ad inserire la quinta marcia al di sotto degli 80-90 km/h.

    Potresti montare un pignone +1, per esempio. Ricorda che per mantenere invariato l’interasse della moto dovresti aggiungere una maglia alla catena.

  15. Grazie per le spiegazioni,ho trovato una bella klx ad un prezzo veramente basso ed in ottime condizioni.Questo mi spinge a comprarla ed eventualmente spenderci qualcosa per modificarla(nel limite possibile ovviamente) ad un uso più stradale,abbassarla di qualche cm,copertoni stradali,kit frecce etc etc.Grazie ai suoi consigli su pignone e corona dovrei quindi ammansirla un pò senza comunque snaturarla.

  16. Attenzione quando vai ad abbassarla, però. Finché intervieni sull’altezza della sella tutto bene, ma se metti mano alle sospensioni devi sapere esattamente ciò che fai perché poi la moto avrà un comportamento diverso. Toccando le sospensioni vai a modificare anche i valori di interasse e avancorsa.

    Buon divertimento con la tua nuova moto!

  17. liberando estensione e compressione sull’anteriore ho una fazer 1000 la moto è più agile, con la regolazione standard la moto mi sembra più dura negl’inserimenti è una mia impressione ho da dei miglioramenti reali. Grazie Luca

  18. Per “liberando” intendi dire che hai ammorbidito sia il freno in compressione che quello in estensione?

    Il discorso “sospensioni” è abbastanza complesso, tant’è che esistono tecnici specializzati esclusivamente nella regolazione di questo aspetto delle moto.

    Quello che posso dirti, generalizzando, è che riducendo precarico e freni in estensione e compressione ottieni quasi certamente un miglioramento nel comportamento stradale della moto (partendo da valori di base di stampo sportivo), visto che le strade non sono certamente perfette.

    Mi pare strano tuttavia che la moto risulti essere più agile di prima. Forse è diventata più “rotonda” e prevedibile nei suoi comportamenti e quindi si addice di più al tuo stile di guida.

    Per caso entri in curva pinzando con l’anteriore? Può anche darsi che ora le forcelle affondino maggiormente in frenata andando quindi ad accorciare un pochino sia l’interasse che l’avancorsa rispetto a prima, il che potrebbe spiegare – forse – la sensazione di agilità.

  19. il freno anteriore lo uso pochissimo uso tanto freno motore si la moto e più rotonda hai detto bene anche perchè ho cambiato il treno di gomme michelin power 3 che permettono anche correzzioni dentro la curva vanno dove la vuoi portare. Grazie per le spiegazioni

  20. Salve avrei una domanda.. quindi se ho ben capito é inutile ad esempio montare una corona maggiorata di 2 denti su una kawasaki z750 R perché andrà ad incidere sui consumi solo per un pelo di accelerazione in più giusto? Se si, allora meglio montare una centralina sportiva tipo Power e commander o dynojet o etc etc per avere più in tutto sia accelerazione e che ripresa che velocitá ??

  21. Ciao Mauro. Purtroppo non sono in grado di aiutarti non avendo mai utilizzato centraline elettroniche aggiuntive. Comunque usando la logica credo che i moduli aggiuntivi vadano soprattutto ad agire sull’erogazione della potenza e della coppia, non tanto sui loro valori assoluti. Non so dunque quanto possa avere senso su una moto con motore a 4 cilindri, visto che già di suo è un motore fluido ed elastico…

  22. Ciao Mauro

    Quanto dici è vero ma ti avviso che andando a ritoccare la centralina della moto avrai più accelerazione e più allungo solo se il lavoro viene svolto a regola d’arte e ovviamente avrai anche un’aumento dei consumi di carburante e spesso un’erogazione più scorbutica.

    Oltre a questo devi anche tenere presente che modificare la sola centralina senza mettere mano all’aspirazione dell’aria e all’impianto di scarico potrebbe non dare i risultati apprezzabili

    Le centraline come Power Commander o simili in realtà sono degli ingannatori che intercettano e modificano i valori destinati alla centralina della moto quindi anche le capacità di intervento hanno dei limiti, se vuoi davvero rimappare la moto il miglior sistema è o di trovare qualcuno in grado di reimpostare la centralina originale o sostituirla del tutto

    In ogni caso fai molta attenzione che se vengono impostati dei valori sbagliati c’è anche il rischio di danneggiare il motore gravemente oltre al fatto che non sei più in regola con il codice della strada

  23. Grazie ;)

  24. Salve scusate ho una domanda…ho un Honda Varadero 1000 del 2002 a carburatori e vorrei aumentare un po’ la ripresa mi converrà a togliere un dente al pignone che dite?

  25. Ciao Francesco

    Solitamente per aumentare la ripresa si toglie un dente dal pignone o se ne aggiungono 2 alla corona (mediamente per un dente del pignone equivale a 3 della corona).

    Nel tuo caso prima di procedere all’acquisto ti consiglierei di fare una ricerca su internet magari appoggiandoti a qualche forum specifico per la tua moto per trovare opinioni più precise, tieni presente che le moto a carburatori tendono ad essere piuttosto brusche nell’apri e chiudi e la riduzione del rapporto potrebbe aumentare l’effetto

  26. Sto sostituendo pignone/catena/corona della mia KawaZZR1100 (1995!) e il kit specifico acquistato ha 17/44 denti, ma quello da sostituire è 17/45!! Il manuale apposito prevede la variante 17/44 per i modelli venduti in D, F, Grecia, Norge e UK. Cosa fare e che cosa mi aspetta? Facendo tutto da me, non oso consultare un meccanico e chiedo consiglio a Luca, che vedo molto competente!
    Grazie!!
    BlueMoon

  27. Ciao e bentrovato, BlueMoon.
    Il lavoro, di per sé, non è così difficile da svolgere ma il problema è un altro: serve un attrezzo specifico per chiudere (ribadire) la catena nuova.

    Io possiedo questo:
    http://www.carpimoto.com/IT/Moto_Yamaha_FZ6-Fazer-S2/Specifico/Trasmissione/Manutenzione-Catena/39979_31601-Attrezzo-Taglio-Chiusura-Ribaditura-Catene-Kraftwerk-passo-520-525-530-532.htm

    La catena vecchia puoi anche tagliarla con delle tronchesi o un flessibile, ma quella nuova va chiusa e ribadita, e l’unico modo per farlo è utilizzando un attrezzo come quello che ti ho linkato. Non è consigliabile usare una falsa maglia a molletta come si fa sulle moto da enduro/cross perché non sarebbe per niente sicuro su una moto stradale come la tua.

    A parte questo il lavoro è divertente e non particolarmente complicato. Scrivimi in privato se vuoi approfondire la questione.

    Luca

  28. Ciao Luca ho una Honda VFR 750 F del 1991 moto assolutamente fantastica, devo necessariamente sostituire il kit trasmissione in quanto consumato e vorrei montate un pignone con un solo dente in meno e la corona originale, anziché 16/43 montare 15/43. Così facendo cosa otterrei in termini di prestazioni e di consumi? Ti ringrazio in anticipo e ti porgo cordiali saluti.

  29. Ciao Mario!
    Cosa vuoi sapere esattamente che non sia già spiegato nell’articolo?

  30. Ciao Luca volevo sapere che risultati otterrei montando il pignone con un dente in meno senza andare a modificare più di tanto la distribuzione lasciando appunto la corona originale di 43 denti.

  31. In pratica otterrai un accorciamento dei rapporti abbastanza consistente, pari circa ad un 6%. La moto sarà più scattante e la velocità indicata sarà molto superiore a quella reale, direi circa un 10-12% in più. A 110 km/h indicati corrisponderà una velocità reale di 98-100 km/h. I consumi saliranno di circa 1 km/litro.

  32. Ciao Luca, ho un v strom 1000 del 2015 volevo accorciare il rapporto finale montando una corona con 2 denti in + ma il meccanico suzuki mi dice che è meglio il pignone con un dente in – perchè la moto così risulterebbe più fluida rispetto alla modifica della corona … a me sembra una stupidaggine dovrebbe essere il contrario! uso la moto quasi sempre in 2 su strade extraurbane e di montagna con poca autostrada questa moto ha una buona coppia 103 Nm 4.000 giri/min ma ha la 1à corta mentre la 2a è lunga …la velocità max la si raggiunge con la 5a in 6a tende a scendere non sono interessato a aumentare la velocità max ma la ripresa cosa mi consigli? grazie Walter

  33. Buongiorno Walter.
    Ottima moto, la tua…
    Personalmente non andrei a toccare la rapportatura finale di una moto turistica così ben progettata come la nuova V-Strom 1000.

    Premesso ciò, credo che il motore della tua moto sia tra i più fluidi ed elastici che esistano rimanendo nell’ambito dei bicilindrici, perciò il discorso del meccanico lascia il tempo che trova.

    Accorciando i rapporti il motore non può certamente diventare più fluido, semmai al contrario diventerà più scattante e sensibile ai movimenti della manopola del gas.

    La velocità massima non la aumenti allungando i rapporti ma elaborando il motore. Ti illudi che la moto vada più forte perché magari il sesta marcia raggiunge un regime di giri più elevato, ma la velocità indicata diventa molto superiore a quella reale.

    Se accorci i rapporti del 5% anche la velocità indicata aumenterà del 5%.
    Se proprio vuoi accorciare i rapporti io ti consiglierei di agire sulla corona e di non andare oltre i due denti. Un dente del pignone, onestamente, mi pare troppo su una moto come la tua. Piuttosto io cercherei di adattare il mio stile di guida al tipo di moto che sto guidando. Forse tu provieni da moto sportive o naked, quindi ricerchi accelerazione e scatto, ma la V-Strom 1000 è un mezzo nato per viaggiare a velocità sostenuta con il motore che gira basso e consuma il meno possibile.

  34. Grazie Luca, comuque penso di montare la corona con 2 denti in + poi se mi trovo male faccio presto a tornare indietro. Il nuovo v strom 1000 legge la velocità sulla ruota anteriore e non sull’albero del pignone e quindi non si altera neanche il contachilometri.

  35. tutto giusto ed esposto correttamente, l’unica cosa che ti sei dimenticato di menzionare e’ la variazione dell’effetto del tiro catena, particolare non trascurabile visto che influenza anche il comportamento della sospensione posteriore nell’apri-chiudi….

  36. yamaha R6 trasformata naked
    Ho un dente in meno sul pignone
    ma se mettessi anche una corona con tre denti in piu?

    diventa una moto da cross?

  37. Complimenti Mauro, l’r6 naked tanta roba ma credo che i rapporti tu li abbia già accorciati e tanto e farlo ulteriormente farebbe diventare la moto inguidabile e pericolosa

  38. in effetti..però vorrei provare anche una corona in combinata al pignone …
    Vi sapro dire..

  39. Ciao. Posseggo una Kawasaki VN800 del ’97, ed essendo in procinto di sostituire catena, pignone e corona, vorrei sapere come allungare un po’ i rapporti per i lunghi viaggi che spesso compio in Europa. Attualmente monto un pignone da 17 e una corona da 42. Pensavo ad un dente in meno sulla corona. Il problema è che cerco spesso la sesta…
    Grazie :)

  40. Ciao Lorenzo.
    Se ho ben capito la tua moto ha 5 marce ma tu senti il bisogno della sesta. Allora sì, dovresti montare una corona più piccola se la trovi. Un dente in meno lo sentirai appena ed eventualmente, sempre se riesci a reperire una corona con 40 denti, io ti consiglierei appunto di provare con due denti in meno. Se opti per i due denti in meno ricorda che alla catena va tolta una maglia per mantenere invariato l’interasse della moto.

  41. Grazie Luca. Sí, la PBR ha in catalogo per la mia moto corone da 38 a 49 denti, quindi penso che reperirne una da 40 non dovrebbe essere un problema. L’unico mio timore é quello di aver poi difficoltà nelle salite un po’ ripide. Che ne pensi?

  42. Difficoltà non credo, ma sicuramente dovrai sfrizionare un po’ più del solito in certe situazioni. Il motore della tua moto dovrebbe disporre di una buona coppia, perciò non credo che due denti in meno nella corona possano metterlo in crisi.

  43. Concordo con Luca, due denti in meno sulla corona non ti faranno grande differenza anche sulle salite più ripide (al limite ogni tanto metti una marcia sotto)

    Più che altro per chi come te che usi la moto principalmente per viaggiare consiglio di modificare i rapporti pensando all’autostrada: l’ideale è viaggiare sui 130km/h con il motore appena entrato in coppia, è il punto dove si ha non solo la massima prontezza di risposta dal mezzo ma anche i consumi minori (almeno per quanto riguarda la mia esperienza)

    Ovviamente rimango dell’idea di non superare i tre denti sulla corona (che corrispondono ad uno sul pignone circa) andare oltre significa stravolgere troppo la moto e a questo punto ti consiglierei di cambiare direttamente moto

  44. No no, penso che uno/due denti in meno sulla corona siano più che sufficienti. Discreta velocità di crociera in lunghi tratti (500/600 km.) senza tirare il collo al motore e consumi accettabili. Sarebbe perfetto, sí :)
    Un’ultima domanda. Meglio DID o PBR..?

    Grazie mille per i consigli e la disponibilità.

  45. Piccola curiosità: per quanto concerne i consumi non noterai differenza a livello di km/l se la tua moto misura la velocità sul pignone. In pratica il contakm segnerà gli stessi km percorsi con un pieno, ma in realtà tu ne avrai percorsi un pochino di più rispetto a prima.

    Sentiamo anche Gigi, ma io credo di poter affermare che la qualità di D.I.D. è difficilmente eguagliabile per quanto concerne le catene. Pignoni e corone sono meno delicati della catena e tutto sommato ritengo che una marca valga l’altra (più o meno). Se non sbaglio D.I.D. non produce pignoni e corone, infatti generalmente nei kit di trasmissione trovi catena D.I.D. e corona/pignone PBR, Sunstar, Ognibene ecc.

  46. Il cavo del tachimetro/contachilometri meccanico va a finire nel mozzo della ruota posteriore, quindi?

    Il meccanico mi ha proposto PBR a 200 Euro, manodopera compresa. Prezzo equo, penso…

  47. Con il conta km direttamente sulla ruota non hai nessun problema, curioso che vada alla posteriore di solito va al posteriore…

    Sui marchi onestamente non so cosa consigliarti, sono molto ignorante in merito, conosco la DID e credo che sia un’ottima scelta sulla corona non so che dirti.

    Sulla corona e pignone quello che conta è il materiale utilizzato, sul mercato si trovano facilmente corone alleggerite che migliorano sensibilmente le prestazioni ma ovviamente ne riducono la durata.

  48. Gigi, credo che quella di Lorenzo fosse una domanda. Voleva sapere se c’è un cavo che va alla ruota posteriore. La risposta credo sia NO, non dovrebbe esserci un cavo che va alla ruota posteriore, tutt’al più a quella anteriore. Diversamente la velocità e i km percorsi vengono misurati elettronicamente in base ai giri del pignone. Ecco perché modificando i rapporti viene sballato tutto. L’ho scritto anche nell’articolo, Lorenzo, se leggi bene.

  49. Non è detto ad esempio sulla mia il sensore è proprio sulla ruota posteriore

  50. Dal mio tachimetro/contachilometri parte il cavo meccanico e si innesta nel mozzo della ruota posteriore, vicino l’indicatore di usura del tamburo del freno.

  51. ciao o 58 anni e o sempre viaggiato in moto…o comprato una honda varadero 1000 del 2001 ne sono molto felice..buone prestazioni anche se non o mai trovato reali rilevamenti su strada ne sai qualcosa perche’ io sono arrivato a 220 sicuramenti non sono reali differenze da quella inezione…domanda…la moto consuma viaggio sempre in n2…se metto la corona con un dente in meno….dovrei scendere di giri almeno 200..senza compromettere la ciclistica della moto …e cosi? niente pignone perche una volta lo fatto a un altra moto e non andava scusa delle domande grazie

  52. Non mi è ancora capitato di possedere una moto con il sensore sulla ruota posteriore, ma in effetti mi pare un sistema più preciso rispetto a quello che misura i giri del pignone. A questo punto, Lorenzo, dovresti notare una diminuzione dei giri del motore a parità di velocità una volta che avrai sostituito la corona. Così avrai un’idea precisa dei consumi rispetto a prima, ma non ti attendere comunque una grossa diminuzione di essi.

  53. Grazie a tutti! I vostri commenti mi hanno tolto alcuni grossi dubbi :)

  54. Ciao Mondino

    Scusami ma non ho ben capito cosa vuoi dire con il fatto che sei arrivato a 220, spero si tratti dei km percorsi prima del rifornimento e comunque bisognerebbe sapere anche quanta benzina hai imbarcato per capire meglio e fare un raffronto.

    Comunque una giusta rapportatura può far diminuire i consumi ma si tratta di differenze piuttosto esigue, se hai fortuna potresti arrivare a fare 5 o 10 km in più con un pieno ma non oltre

  55. Mondino:

    non ho capito praticamente niente di ciò che hai scritto, un po’ per via della tua grammatica molto “personale” e un po’ perché non si comprende se parli di km/h oppure di km/l. Vuoi consumare meno? Vuoi che la moto vada più veloce? Alla seconda domanda ho già risposto varie volte, se rileggi bene l’articolo e i relativi commenti. Riguardo ai consumi, come dice Gigi non ti aspettare grandi cose da una corona con un dente in meno. Il modo migliore per risparmiare carburante è imparare a guidare in maniera fluida, prudente ed evitando velocità elevate.

  56. forse non mi sono spiegato bene siccome o ilVaradero 1000 del 2001 a 5 marce a carburatori,e viaggio sempre con la mia compagna e quando sono in superstrada viaggio quasi sempre tra i 120 e 140 chilometri e i consumi si alzano la domanda e questa, con un dente in meno alla corona migliorerà il consumo della benzina mi basta anche poco pero senza peggiorare la moto. per il resto era sapere se il Varadero a carburatore ha le stesse prestazioni del Varadero a iniezione i 220 era la velocita’ che o voluto provare per un breve tratto,,,,solo questo spero di essere stato chiaro grazie

  57. Dubito che un dente in meno nella corona possa produrre benefici tangibili nei consumi della tua moto. Purtroppo le moto a carburatori consumano di più e non ci si può fare molto, a parte lavorare sullo stile di guida. Per esempio potresti viaggiare in superstrada a velocità un po’ più bassa, diciamo 110 km/h. Nonché controllare bene la pressione della gomma posteriore, visto che viaggi con passeggero.

    Sulla velocità massima non so cosa dire, ma immagino che la differenza sia minima rispetto alla versione ad iniezione elettronica.

  58. grazie per la tua disponibilità

  59. Buongiorno,
    possiedo una piccola Honda XL200R Paris Dakar (versione con freno a disco anteriore) sulla quale sono installati i seguenti rapporti finali: pignone da 13 denti e corona da 41 denti. Premetto che in passato ho avuto un’altra Honda XL200R (versione “normale” ma sempre con freno a disco anteriore) che raggiungeva tranquillamente i 115-120 Km/h a circa 7500 giri/min. mentre la mia moto, nonostante non abbia nessun tipo di problema meccanico, ha una forte ripresa e va benissimo, non supera la massima velocità di 90 Km/h. a 6500 giri/min. e, a questa velocità, sembra “soffrire” un pochino. Cosa dovrei modificare quindi, in numero di denti pignone e corona, al fine di ottenere nuovamente la velocità di 115-120 Km/h sacrificando/bilanciando l’esuberante ripresa che ha attualmente la mia moto?
    Grazie anticipatamente per le risposte.
    Francesco.

  60. Buongiorno Francesco!
    Quello che trovo strano è che la tua moto attuale si fermi a 6500 giri/min. Sembra quasi che il suo motore sia diverso da quello che montava l’ex XL200R.
    Non so che dirti in proposito, ma potresti comunque provare a montare un pignone con un dente in più per fare in modo che il motore lavori in maniera più rilassata a velocità elevate. In ogni caso non arriverai mai a 115 km/h se attualmente la moto si ferma a 90 km/h. Nella migliore delle ipotesi potrai forse superare leggermente i 100 km/h.

    Ma non è che la tua moto attuale sia stata acquistata usata, e che il proprietario precedente abbia modificato pesantemente la rapportatura finale?
    Ciò non spiegherebbe comunque il limite di 6500 giri/min.

  61. Salve Luca e grazie per la risposta.
    La moto è stata da me acquistata usata ma non è mai stato fatto nessun tipo di intervento meccanico, tanto meno alla rapportatura finale. Posso confermare ciò dal fatto che, durante la fase di restauro conservativo, il motore era perfettamente “sigillato” dalla fabbrica.
    Come detto precedentemente, i rapporti attuali sono: pignone 13 denti, corona 41 denti…per cui, se acquisto un pignone da 14 denti il motore girerebbe più “rilassato” a velocità elevate. E se affianco anche la corona con 40 denti al pignone da 14 denti, che risultato otterrei?

  62. Puoi acquistare sia corona che pignone e poi fare i tuoi esperimenti. Il cambiamento più grande lo otterrai sostituendo il pignone, mentre un dente in meno nella corona è quasi impercettibile. Più di tanto non potrai sbilanciarti considerata la ridotta potenza della moto. Secondo me un dente in più nel pignone sarà sufficiente.

  63. Perfetto Luca, ti ringrazio per la tempestiva risposta.
    Provvedo subito ad acquistare il pignone.
    Saluti,
    Francesco.

  64. montata corona +2
    e pignone -1

    MAI piu SENZA :)

  65. Buongiorno a tutti,
    Possiedo da un paio di anni una z1000 del 2010 e sono quasi giunto al momento del cambio catena corona e pignone. Mi piacerebbe che la moto avesse un po più di accelerazione. Cosa mi consigliate? Una corona con uno o due denti in più o un pignone con uno in meno? Quale dei due interventi crea meno “effetti collaterali “?

    Grazie in anticipo per i vostri consigli.

  66. La mia Honda CB 500 del 2012
    non mi soddisfa sui rettilinei, in tangenziale ad esempio.
    Cercò sempre la sesta ma credo non ci sia !!
    In città e in montagna è divertente anche sulle rotonde.
    Vorrei però una guida più rilassata ad alti regimi, mi spiego: su lunghi tragitti diciamo Milano Nizza diventa faticoso stare in autostrada .
    La mia domanda: aumentare il rapporto magari con un dente in + al pignone cosa comporterebbe?
    Vorrei stare meno in tensione ad alte velocità.
    Grazie

  67. Ciao io ho una motard yamaha xt 660 x ho cambiato il pignone con un dente meno x aumentare la ripresa ma e cambiato poco cosa posso fare?

  68. Ciao Salvatore.
    É molto semplice: togli un altro dente al pignone o aggiungine uno alla corona se vuoi ancora più ripresa. Naturalmente più denti togli al pignone o più ne aggiungi alla corona più la moto avrà ripresa, e più diminuirà la velocità massima. Devi solo trovare il compromesso che ti piace di più!

  69. Salve! Io ho un beta rr50 2011. Volevo sapere il contachilometri é sempre basato sui giri del pignone su sto modello?

  70. salve Luca, ho un suzuki sv650s k5 quando faccio strade di montagna mi trovo spesso con la seconda troppo corta , e con la terza che è troppo lunga, avrei intenzione di aumentare di due denti la corona , è la strada giusta oppure sto andando nella direzione sbagliata? può darmi un consiglio?
    grazie. Giovanni

  71. Ciao Giovanni. Aggiungendo due denti alla corona dovresti riuscire ad utilizzare la terza marcia più agevolmente. Penso che sia la strada giusta in relazione alla tua esigenza!

  72. Salve a tutti, vi scrivo qua il link di un sito fatto apposta per gli aggiustamenti delle marce. Selezionate il vostro modello, lui vi darà tutti i dati che la moto ha di fabbrica, e potete cambiare a piacimento e vedere come cambiano i giri in rapporto alla velocità e altre cose del genere. Ci trovate veramente di tutto.

    gearingcommander.com

  73. salve Luca, intanto la ringrazio per aver risposto in modo velocissimo, ho contattato un venditore che mi ha detto che il kit 15/46 potrebbe non andare bene per la mia sv perchè del 2005, se invece diminuissi di un dente il pignone che vantaggi o svantaggi ne trarrei quando vado in montagna? di estate i miei giri sono in montagna, mentre d’inverno vado sul lago causa le temperature troppo rigide. la ringrazio e mi scuso per il disturbo.

    grazie. Giovanni

  74. Non fatevi troppi problemi, provate a rapportarla senza patemi d’animo..
    con due denti in piu sulla corona e un dente di pignone in meno la mia è cambiata parecchio, rimanendo sicura e guidabilissima…
    Unica differenza che i trasferimenti autostradali “spinti” sono diventati un po “una palla” xche il motore “gira alto”

  75. Salve,volevo chiederle,io ho un fantic 125 4t,e in allungo va bene dai,non eccezionale ma neanche patetico,però per l’accelerazione la vorrei più due tempi,nel senso vorrei poter partire con più potenza,anche da alzarla di potenza,un mio amico mi ha suggerito di agire sui rapporti,io un po inesperto allora chiedo a lei che mi pare uno nell’ambito.

  76. Ciao Martino, allora dobbiamo capirci un attimo:
    Se la vorresti con un allungo più possente mi dispiace ma accorciando i rapporti non cambierà la cosa, perché come accelererà maggiormente in alto, anche in basso ci sarà più spinta. È una cosa che dipende dal motore in sé.

    Se invece vuoi semplicemente più accelerazione e più grinta, allora ascolta il tuo amico! Montando un rapporto più corto avrai il motore più in alto di giri, e forse riuscirai anche a impennare (cosa che io personalmente non farei con la mia moto); ricordati però che andrai a diminuire la velocità massima.

    Studiati bene la guida qua sopra e tutto filerà liscio come l’olio.

  77. Buona sera volevo chiedere un opinione ho una shadow con trasmissione originale 16/44 sto montando 17/40 come ho letto nn benificero di una velocità finale più lunga e perché se i giri motori sono quelli?

  78. Ciao Francesco, la questione è diversa: non è detto che riuscirai a raggiungere una velocità massima più alta poiché generalmente la rapportatura di serie è studiata per sfruttare al meglio il motore; allungando potresti ritrovarti ad arrivare al limitatore in quinta, poi alzare in sesta e rallentare poiché il motore non ha abbastanza spunto per contrastare gli attriti e aumentare ancora la velocità.

  79. Francesco:

    Giovanni ti ha già risposto correttamente. In sostanza allungando i rapporti non vai ad aumentare la potenza e la coppia erogate dal motore, perciò è ben difficile che la moto possa raggiungere una velocità massima superiore, anzi è più probabile che essa diminuisca. Il motore non riuscirà più a raggiungere lo stesso numero di giri nella marcia più lunga.

    E’ una questione di potenza assoluta.

    Pensa a quando vai in bicicletta. Se non sei abbastanza allenato non riesci a pedalare efficacemente con il rapporto più lungo inserito e devi necessariamente utilizzare dei rapporti più corti. Un ciclista più potente di te riuscirà invece a sfruttare i rapporti lunghi e svilupperà una velocità di punta superiore.

  80. Salve ho una virago 250 con rapporto 16/45 e vorrei montare una corona 40. qualcuno lo ha gia fatto cosa ne pensate? lo scopo e utilizzare meglio il motore che sale molto di giri cammino a 40 di 4à e in 5à da il meglio a 70 km oltre gira proprio in alto. secondo voi con corona 40 perde molto in ripresa o in due?(non faccio strade di montagna)
    Grazie a tutti.

  81. Ciao io possiedo una Z750 del 2009,e avrei intenzione di montare un pignione -1 e una corona +3;
    Da premettere che lo faccio perché non sono soddisfatto della accelerazione della moto, e perché uso la moto più in città e passi che autostrada (quindi non mi occorre troppa velocità finale).
    La mia domanda è questa: mi consiglieresti questa soluzione?
    Inoltre il conta chilometri di quanto sfaserebbe? Grazie in anticipo per la risposta.

  82. Gioele, penso che ogni moto sia un caso a se.. come erogazione di coppia, facilita di salire di giri ecc ecc..

    Penso sia i piu’ addatto cominciare con +2 denti come corona e un -1 come pignone…
    Credimi che gia così i trasferimenti autostradali sono un patimento…ma per il resto è tutta goduria…
    E devo anche dire che ho dovuto abituarmi a guidare con i “nuovi rapporti” e c’è voluto un periodo di “rodaggio”

    Controllando con il tomtom..sembrerebbe che la mia si sfasa di circa 18Km/h
    segna 120 ma sei a poco + di cento

  83. Salve a tutti ragazzi,
    Luca è un vero esperto ma è umano, non può conoscere nel minimo dettaglio ogni singola moto, la sfasatura del tachimetro e via dicendo!
    Il mio consiglio è quello di prendere dati e farsi quattro conti da sé.
    Oppure vi consiglio un sito molto utile, se sapete 5 parole inglesi in croce capirete tutto: gearingcommander.com
    In pratica inserite la vostra moto, e il database del sito vi dirà tutti i dati necessari tra velocità, giri motore, denti pignone e corona eccetera. Potete cambiare i valori in modo da sapere in anticipo come cambierà la velocità e i giri motore modificando, per esempio nel caso di Gioele, il numero denti di corona e pignone ;)

  84. Salve Luca….scusatè la solita domanda pignone meno 1 o corona più 3! Posseggo un fz1 Come tu saprai in prima fa i 140!
    Un pò troppo quando in montagna trovi quei tornanti stretti dove t tocc a scalare e ripartire in particolare se hai anche il passeggero.

    La mia prima scelta ricadrebbe sul pignone meno 1 per il poco costo della cosa in caso d reversibilità.
    Grazie per i consigli

  85. Salve Daniele.
    Prima di tutto, sai gestire bene la frizione nei tornanti stretti? Dove la velocità diventa quasi nulla bisogna comunque saper modulare la frizione. Non devi preoccuparti per la sua usura, è fatta proprio per questo.

    Detto ciò, intervenire sul pignone è più semplice e rapido, anche se un dente in meno è tanto. Prova! Al limite rimonti il pignone originale. In fin dei conti si tratta di un lavoro abbastanza rapido.

  86. Grazie Luca per la risposta veloce ed esaustiva!
    In realtà ho sempre fatto poco uso della frizione proprio per paura d usurarla troppo.
    Dici che ci posso dare nelle ripartenze da quasi fermo? I tornanti stretti capitano più spesso di quanto si possa immaginare essendo un amante della montagna e scopritore di nuovi percorsi!

    Ciao

  87. Io sono uno che usa parecchio la frizione e ti assicuro che si usura molto lentamente. Naturalmente un conto è sfrizionare in prima marcia a 15 km/h in un tornante, un altro conto è fare una partenza a razzo con il motore a 10.000 giri, oppure cambiare marcia in maniera inefficiente con il classico strattone. Cerca di usare due dita sulla leva della frizione (indice e medio).
    Fammi sapere!

  88. Buongiorno. Volevo chiedere se le dimensioni delle corone sono più adatte o meno a certi tipi di moto. Cioè io ho un motard 125 con doppia omologazione, su ruote enduro ho montata una corona da 51 e su ruote motard una da 47, se monto la cornona da 51 sul motard è fattibile o no?

  89. Ciao Beppe.
    Nessuno andrà mai a contare i denti della corona, perciò non rischi certamente la multa.

    Dal punto di vista meccanico non vedo particolari controindicazioni. Ricorda però che accorciando i rapporti vai a sollecitare maggiormente il motore, il quale lavorerà ad un regime di giri più elevato a parità di velocità.

    Vedi tu se ne vale la pena. Puoi sempre riportare tutto allo stato iniziale.

  90. non credo che cambiare un pignone con un dente in meno sia quasi la stessa cosa di cambiare la corona con 3 denti in più….mi spiego:ad esempio se su un enduro si vuole più ripresa conviene cambiare corona anzichè pignone perche cambiando quest ultimo con un dente in meno il motore arriverebbe subito a regime o meglio fuori giri,mentre con la corona 3 denti in più si hanno più giri ruota e la capacità di arrampicarsi meglio senza arrivare a regimi elevati del motore…..correggimi se sbaglio.ciao

  91. Interessante considerazione, Gino. Ma alla fine ciò che conta è il rapporto fra giri del cambio e giri della ruota posteriore.

    Per esempio potresti avere un pignone da 10 denti e una corona da 30 denti, ma otterresti lo stesso effetto con un pignone da 20 denti e una corona da 60 denti.
    Il rapporto fra giri del cambio e giri della ruota posteriore rimarrebbe costante, ossia 1 a 3. A parità di velocità il motore raggiungerebbe lo stesso numero di giri.

    Bisogna vedere pignone e corona come due variabili interdipendenti.
    Un pignone costa mediamente 15 Euro, una corona ne costa 25. Cambiare un pignone richiede pochi minuti, mentre per sostituire la corona bisogna smontare la ruota posteriore.
    Questo spinge le persone ad intervenire sul pignone piuttosto che sulla corona.

  92. vabè luca,ho capito …almeno chi come me ha manualità e il lavoro se lo fa da solo consigliamo la corona perchè comunque sia la trasmissione lavorando su più denti è meno stressata e tutto ciò si traduce in minor consumo della stessa (catena permettendo)al limite adoperando una catena più lunga per non variare le quote ciclistiche della moto(interasse)giusto?ciao amico.

  93. Ho sempre pensato pure io che sia meglio intervenire sulla corona piuttosto che sul pignone per il motivo che hai illustrato.

    Sì, mediamente bisogna aggiungere una maglia alla catena ogni due denti in più nella corona, e naturalmente levare una maglia ogni due denti in meno.

    Questa cosa non la fa nessuno, ma sarebbe appunto utile per mantenere invariati interasse e in minima parte anche avancorsa.

    Ciao a te, amico!

  94. Salve.. Io ho un hypermotard 796.. Dove abito io ci sono le strade con tante curve in salita.. Quindi vorrei che la moto avrebbe un po’ di più di ripresa.. Mettendo un pignone con un dente in meno si risolverebbe il problema?

  95. Certamente sì, Salvatore.
    Ti segnalo questo sito: http://www.gearingcommander.com
    Selezioni la tua moto, e compariranno magicamente tutti i dati relativi a marce, trasmissione finale, giri motore.

    Si possono modificare alcuni parametri, come appunto il numero di denti del pignone, lo potrai quindi usare per farti un’idea in anticipo della differenza di giri motore prima e dopo la modifica.

  96. Ciao Salvatore

    Un dente in meno di pignone è un’ottima soluzione per il 796 anche se poi perdi molto in allungo

    ma ti consiglio di dare un’occhiata qui http://www.hypermotardclub.it/forum/index.php

  97. Guarda a me l’allungo non interessa.. Perché io abito in montagna.. I rettilinei sono inesistenti.. Solo se dovessi andare in autostrada (cosa improbabile) avrei bisogno dell’allungo

  98. Poi diciamocelo chiaramente, l’hyper non è certo nata per la velocità in rettilieo (io ho la 1100) ma comunque anche con i rapporti accorciati i 130 autostradali li fai bene

  99. Buongiorno… Io ho un fantic caballero 50 del 2014 con motore minarelli AM6. Come pignone monta un 12 e come corona un 58, quali cambiamenti otterrei montando un 14-53?

  100. Salve, io posseggo una xr 600 del 92 . con rapporti standard 14/48, volendola rendere un po più “cattiva” in ripresa (del tipo che si impennerà solo a guardarla) da come ho capito dovrei agire mettendo un +1 o +2 alla corona, giusto? Accetto volentieri consigli. Grazie

  101. salve ho un monster 796, visto la strana rapportatura ducati, la 6^ marcia non la uso quasi mai,mettendo una corona con 41 denti anziche 39 si migliorerebbe qualcoasina? grazie

  102. Ciao io ho un 17/40 e monterei un 17/38,dici ke il contakm difetta di un5/8% quindi allungando andrei grosso modo a pareggiare la lettura del contakm ovvero la velocita’ ke leggo sarebbe giusta?Grazie

  103. ciao, ho comprato una Yamaha TT 600 R del 2004, che a mio avviso va anche troppo veloce, vorrei sfruttare il cambio rapporto per ottenere più ripresa . che rapporti mi consigli?

  104. Dalve vorrei porre una domanda..o appena acquistato una hornet 600 dove il proprietario mi a detto che a montato un pignone con 2 denti in meno e una corona con un dente in più..io in 500m o visto segnare i 250km orari..in realtà secondo voi quale potrebbe essere l’effettiva velocità?e quale sarebbe il rapporti più appropriato per avere un po di ripresa in piu senza perdere di efficenza?grazie

  105. La risposta alla tua domanda, Giuseppe, è abbastanza ovvia: i rapporti migliori sono quelli originali :-)

    Con due denti in meno al pignone lo scarto del tachimetro può superare il 15%.

    Togli tranquillamente 35 km/h alla velocità che hai letto sul tachimetro. Una Hornet 600 non elaborata non va oltre i 220 km/h effettivi (circa 240 km/h indicati dallo strumento).

  106. Ciao, ho un ktm 125 Duke, corona originale 44 denti, pignone originale del quale non conosco il numero di denti (è nascosto nel carterino). Quando inserisco la 6°, dopo avere tirato la 5°, perdo qualche km da tachigrafo. La Ktm vende corone da 44-45-46 denti per il Duke 125 prevedendo per cui una modifica ai rapporti. Se cambio la corona mettendo quella da 45 denti sostanzialmente cosa ottengo? Ciao e grazie.

  107. Ciao Federico

    Premetto che non conosco la duke 125 e quindi qualunque consiglio che ti posso dare è alla “ceca” ma un solo dente cambia ben poco, a pelle ti consiglierei di passare alla corona 46 denti, il venditore invece che ti cosa ti consiglia?

  108. salve, sono da poco possessore di una KTM supermoto 625 del 2005 versione a carburatore, essendo questa la mia prima supermotard ( vengo dalle supersportive ) ho notato che una velocità di crociera appropriata per un viaggietto di 70/80 km sarebbe sotto i 100 km orari, che intervento mi consigliate per alzare la media della velocità di crociera?
    basterà un pignone e una corona a rendere meno esasperato il motote?
    grazie

  109. Salve,

    ho un dubbio, non ricordo più se aggiungendo una maglia di catena ( 15,875 mm. ) il passo della moto aumenta di 15,875 mm. o di 7,937 mm.

    Mi scuso del disturbo e la ringrazio cortesemente.

  110. Ciao! Temo che nessuna delle due ipotesi sia corretta. Sinceramente non saprei nemmeno indicarti una formula matematica per ottenere il risultato che desideri in quanto le variabili da tenere in considerazione sono almeno 3: inclinazione del forcellone rispetto al piano orizzontale, diametro del pignone e quello della corona. Questa è roba da tecnico di moto da corsa. Ad occhio e croce azzardo un aumento dell’interasse di circa 3-4 mm aggiungendo una singola maglia, ma prendi la mia stima con le molle. Spostando la ruota posteriore all’indietro diminuisce in minima parte anche l’inclinazione del cannotto di sterzo e di conseguenza l’avancorsa.

  111. Scusatemi ho forse saltato qualche passaggio prima di postare ?
    Ho chiesto un consiglio e noto risposte a domande successive alla mia.
    Se ho mancato qualche passaggio fatemi sapere grazie! :-)

  112. Ciao Luigi. Questo articolo è il più commentato di tutto il blog e a volte ci sfugge qualche intervento. Alla tua domanda è gia stato risposto varie volte, infatti anche nel tuo caso suggerisco di montare un pignone con un dente in più.

  113. Ciao Luigi, non so perché ma la tua richiesta era sfuggita anche a me, sorry.

    Comunque ti devi dire che non è facile per nessuno dare consigli precisi sulla corretta rapportatura su moto che non si conoscono a fondo, cosi a pelle mi verrebbe da dirti di provare con un dente in più al pignone o -3 alla corona ma poi non so se la modifica è sufficente a risolvere il tuo problema o magari potresti trovarti nella situazione opposta e siccome non mi piace l’idea di farti sprecare soldi il mio consiglio (che è valido un po per tutti) è di leggersi bene l’articolo per capire bene l’argomento e poi fare qualche ricerca su internet magari su qualche forum dedicato alla tua moto e di sentire anche qualche il parere di qualche meccanico in gamba, una volta scartate tutte le cavolate dovresti riuscire a farti un’idea precisa di come intervenire

    Ps non è che la tua moto sia tanto adatta alle velocità da crocera, è più una bestiaccia da curve e tornanti

  114. Grazie Luca, si in effetti lo avevo notato, ma in contemporanea leggevo anche che la velocità massima non aumentava.
    Io sento dire che il 625 ha punte di 170/180 il mio a 120 è gia impiccato, forse il vecchio proprietario ha gia accorciato i rapporti?
    Per sapere che pignone e corona monta devo contarli uno per uno oppure vi è impresso su entrambi il numeretto?

  115. A questo punto bisogna capire quali fossero i rapporti originali della tua moto perché è evidente che sono stati alterati. Ti consiglio di seguire il suggerimento di Gigi cercando un forum dove si discuta del tuo mezzo. Prova a chiedere lì. Oppure vai in un’officina ufficiale Ktm e chiedi a loro.

  116. GraIe mille per i consigli

  117. Ciao io avrei un dubbio sui raporti della mia moto suzuki Gsxr 750 k9 uso solo pista
    Avevo raporti passo 520 16/45 /47 e andavo sui tutte le piste
    Adesso o cambiato la catena un meccanico mi a detto ( perché non monti 15/42/44 che è meglio perché le corone sono più piccoli e che corrisponde a 16/45/47) o fatto così però non so cosa mi cambia se o vantaggio o perdita di velocità massima della moto ovio io non vorrei ne meno che il motore patisce o se o fatto una cazzata per piacere mi puoi dare una spiegazione meglio cosa comporta questa combinazione a me sembra una cazzata e che ora o perso di velocità
    Grazie

  118. Ciao Kire

    Da quanto ne so la teoria dice che un dente di pignore corrisponde a 3 di corona e quindi sempre in teoria non dovrebbe cambiarti niente a parte il fatto che avendo una corona più piccola dovrebbe migliorare sensibilmente l’accelerazione, suppongo che continuerai a mantenere il passo 520 della catena, per curiosità cambiandolo hai sentito dei miglioramenti?

  119. Grazia mille
    Si sicuramente tengo passo 520 per adesso avevo fatto tanti lavori sulla moto e prove per mettere aposto assetto adesso il 25 vado a girare e vedo cosa e cambiata e se cie miglioramento gia provando penso di si pero non sono sicuro
    Prima con corona piu grossa la moto tendeva sempre a sedersi dietro e dando una botta leggera alla ruota adesso con quella piu piccola mi sembra di non averlo notato pero devo vedere bene il 25 e le faccio sapere
    Grazie ancora

  120. Ciao Kire hai provato a usare il programma Gearing Commander?

  121. 😂😂 scusa ma non so ne meno cosa sia

  122. Ciao e’ un database in cui sono inseriti tutti i modelli di moto,digiti il tipo di rapporto ke vuoi mettere nella moto e ti dice la velocita’ max ke raggiunge,i km/h nelle singole marce cosi’ puoi comparare tra rapporti originali e il rapporto ke vuoi mettere.Purtroppo e’ in inglese ma ci si arriva comunque

  123. Salve,ho un CB 1000r vorrei allungare le marce per quanto possibile,ora monta un pignone da 16 e una corona da 44 denti cosa mi consiglia.
    Grazie.

  124. Salve Andrea.
    Potresti montare un pignone da 17 denti. Il lavoro è abbastanza rapido e facilmente reversibile. Posso sapere come mai vorresti allungare i rapporti? La mia è pura curiosità, dato che praticamente tutti vorrebbero al contrario accorciarli.

  125. Salve, io possiedo un vn800 e vorrei montare il pignone con un dente in meno… Il motivo che viaggiando a una velocità di 120km/h sento il motore un po “impiccato” e degli amici mi hanno detto che facendo questa modifica in 5*marcia prendo in meno 4/500giri e viaggiando più fluida… Vero? Consigli?

  126. Ciao Angelo, leggi l’articolo ;-)

  127. Ciao se mi permetti consiglio Gearing Commander capisci come risponde il motore alle trasformazioni dei rapporti.

  128. Domanda: ho una kymco 250 mxu mi hanno detto che per aumentare un po la velocità devo sostituire il pignone con 2 denti in più rispetto a quello che ho? E’ giusto, non serve anche modificare la corona?

  129. Non so dirti se la velocità aumenterà realmente montando un pignone più grande. Dipende soprattutto dalla potenza del mezzo. La corona puoi lasciarla così com’è. Prova e vedi che succede!

  130. Buonasera ho un Kawasaki z750 volevo cambiare corona e catena senza toccare il pignone per avere piu piu ripresa.
    Ora o una corona da42 denti vorrei mettere una da 45 denti
    E una catena adeguata .
    Non vorrei fare cavolate
    Attualmente la moto e equipaggiata con scarichi e centralina
    Ma va in velocita ma non in ripresa e troppo lunga per questo
    Volevo modificare corona e catena
    Grazzie

  131. Ciao Massimiliano! Cosa vuoi sapere esattamente? Intanto posso dirti che se vai a montare una corona con 3 denti in più devi anche aggiungere un maglia alla catena. Il lavoro non è complicato, ma servono degli attrezzi specifici per evitare di fare danni. Come marca di catena ti consiglio D.I.D., mentre per quanto riguarda corona e pignone non riscontro grandi differenze fra una marca e l’altra.

  132. Vorrei acquistare un Po di velocità su dominio 650 pignone con 1 dente in meno e corona ?
    Grazie mille anticipato

  133. Ciao Peppe, leggi l’articolo…
    Ho spiegato già varie volte che accorciare o allungare i rapporti non aumenta la velocità massima. L’unico modo per farlo consiste nell’acquistare una moto più potente.

  134. Ciao
    Sto costruendo un prototipo in pratica un motore yamaha r1 da montare su una fiat 500 ovviamente la velocità non sarà più di 300 km orari mi basterà la metà ma come posso calcolare quanti denti deve avere la corona ?mi puoi aiutare?

  135. Progetto ambizioso…
    Direi che prima di tutto devi fare un raffronto fra il diametro delle ruote, quella della R1 e quella dell’automobile in questione. Dopodiché devi considerare le eventuali riduzioni, per esempio quella relativa alla presenza del differenziale (che sulle moto certamente non esiste).
    Fossi in te ne parlerei con un meccanico in gamba.

  136. Ciao Luca, in base alla tua esperienza credi che allungare i rapporti ad una moto Royal Enfield, puo’ migliorare leggermente le prestazioni in termini di velocita, ma soprattutto di vibrazioni e consumi che sono gia’ di per se bassi. Senza creare problemi alla moto?
    Ti ringrazio per l’eventule risposta.

  137. Ciao Michele. Di problemi non ce ne saranno, ma difficilmente la velocità massima aumenterà. Dipende da come si comporta la moto attualmente. Se raggiunge rapidamente la velocità di punta allora è possibile che montando un pignone più grande aumenti anche la velocità massima di qualche km orario.

    Le vibrazioni potrebbero diminuire se, per esempio, dopo aver allungato i rapporti, continuerai a guidare alla stessa velocità di prima mantenendo di conseguenza il motore ad un regime di giri leggermente inferiore.

  138. Grazie Luca.

  139. Ciao Luca..articolo molto utile..romana rapida. Ho la
    Hornet 600 del 2006 con pignone 14 (originale 15) e corona uguale ossia 42, rapporto 14/42=0.33. In teoria non dovrei avere dai calcoli sopra la velocità, il contachilometri e quant’altro sballato esatto?ma 0.333 rispetto a 0.304 non dovrebbe variare tutti i dati della strumentazione o sbaglio?grazie mille se puoi darmi la risposta esatta..grazie ancora

  140. Ciao Luca,articolo fantastico…Possiedo una suzuki gsr 600 da diversi anni,ho rimosso il catalizzatore e messo il filtro aria bmc. La rapportatura originale è 16/48 ,ma ho deciso di allungarla un pò passando al pignone 17. Pensi che qualche km/h lo guadagno visto che ho rimosso il catalizzatore? la prima adesso sarà troppo lunga?(a limitatore arrivava a 100 km/h indicati). Grazie mille anticipatamente.

  141. Ciao Mauro.
    Allungare i rapporti va bene se hai una guida rilassata e usi la moto per viaggiare, magari anche su autostrade/tangenziali. Se ci fai giretti brevi non ti conviene.
    Detto ciò, è possibile che la velocità di punta aumenti leggermente, ma parliamo di una manciata di chilometri orari.

    Le naked, poi, sono poco efficienti dal punto di vista aerodinamico e oltre una certa velocità tendono a “sprecare” la potenza.
    Ti porto come esempio due moto che ho posseduto: Honda CBF600S (77 cv) e Aprilia Shiver (95 cv). Nonostante i quasi 20 cv in più la Shiver raggiunge la stessa velocità massima del CBF600, che è semicarenato e quindi più efficiente nel penetrare l’aria.

  142. Capito….allora riporto indietro il pignone(ancora impacchettato) e prendo altro? O visto il costo(13€) tento la modifica?il mio scopo è allungare leggermente le prime,marce x i tornanti di montagna da fare in seconda e terza e avere una sesta un pó piú riposata…ma se perdo troppa ripresa\accelerazione lascio tutto originale….Grazie ancora.

  143. PS non ho una guida proprio rilassata 😁

  144. Ma no dai, monta il pignone e vedi come va… non credo sia un lavoro complicato. Se hai una guida sportiva penso che poi tornerai indietro, però nella vita non si sa mai :-P

  145. Ooook,grazie per la,tua disponibilità.

  146. Ciao Luca,se puoi rispondi anche al mio post poco sopra grazieee

  147. X Rudy:
    la Hornet dovrebbe avere molto in comune col CBF600, moto che conosco bene. Nella mia lo scarto del tachimetro, verificato facendo il paragone con un navigatore satellitare installato sul manubrio, è pari all’8%.

    Quindi, diminuendo di un dente il pignone otteniamo una variazione pari a 100/15, ossia 6,6 periodico.

    Se anche nella tua moto lo scarto è dell’8%, allora dopo la modifica lo scarto sarà di 8 + 6,6 = 14,6%.

    In pratica quando la moto indicherà 200 km/h starai in realtà viaggiando a circa 171 km/h.
    Questo spiega le assurde velocità vantate da certi motociclisti un po’ troppo esaltati. Con un pignone piccolo e una corona enorme qualsiasi moto può raggiungere i 300 km orari, almeno nella fantasia ;-)

    Se hai letto bene l’articolo dovresti aver capito che accorciando i rapporti lo scarto può soltanto aumentare e NON diminuire.

  148. Grazie Luca, tutto chiaro
    Si sapevo che ovviamente accorciando aumenta lo scarto..da prova gps a 100 segnati sul tachimetro corrispondono 91 da gps..quindi sono un pò più dei 5km di scarto originali..ovviamente e quindi a 200km sono quei 18km/h che dicevi e mi segnerà 172 reali?c’è un modo per tarare più reale ma con pignone -1 il tachimetro digitale hornet 600 2006?grazie mille se puoi rispondermi ancora una volta

  149. Ti ho specificato che il mio ragionamento si basava sullo scarto della MIA moto. Non posso conoscere lo scarto esatto di ogni mezzo…

    So che esiste questo aggeggio:
    http://www.carpimoto.it/it-IT/38551_SHv4-Ricalibratore-di-Velocit-SpeedoHealer.htm
    Ma non l’ho provato e non saprei dirti come funziona. Se vuoi testarlo, poi magari torni qui a raccontarci come va.

  150. Salve io ho una Kawasaki z 750 e propio ieri ho montato un pignone 14 denti e una corona 43 denti posso usufruire di un Po di accelerazione o è tutto sbagliato???

  151. Perché lo chiedi a me? Prova la moto e valuta tu stesso!
    Dai ragazzi, cerchiamo di non essere troppo insicuri nella vita…

  152. Ciao Giovanni volevo solo un tuo parere tecnico tutto qua ti ringrazio

  153. Ciao leggendo l articolo credi di non avere capito bene una cosa.
    Tachigrafo e contare risultano diversi dal reale solo se si cambia il pignone su cui lavorano o anche se si aumentano i denti dolo sulla corona? Grazie.

  154. Accidenti, non credevo fosse così difficile da capire questo concetto…

    Mi chiedo se le persone che fanno queste domande siano mai andate in bicicletta.
    Avete presente le mountain bike? Avete mai notato che hanno 3 ingranaggi diversi davanti e almeno 6 dietro, per un totale di almeno 18 marce?

    Ora, inserite un ingranaggio a caso davanti, non importa quale. Poi provate a giocare con i rocchetti posteriori. Cosa succede? Succede che a parità di frequenza di pedalata ottenete una velocità finale differente.

    Le moto funzionano nello stesso identico modo!!!!
    Il motore gira allo stesso regime, ma cambiando le dimensioni della corona e/o del pignone la ruota posteriore farà più o meno giri (ergo: più o meno velocità a parità di giri del motore).

    Questa è l’ultima volta che lo spiego.

    LEGGETE L’ARTICOLO PRIMA DI FARE DOMANDE!

  155. Ciao! solo una domanda: Io ho un supermotard, un honda 250, devo allungare i rapporti, ora come ora non so se rimpicciolire la corona o aggiungere denti al pignone, si vedrà.. comunque sono capitato su questo sito e ho trovato interessante l’esempio di calcolo per allungare i rapporti. il 9% circa che ti è uscito dal 0.3555 al 0.3636 (togliendo un dente dalla corona) come hai fatto a calcolarlo? a me risulta circa un 2% passare da 0.3555 a 0.3636 o mi sbaglio (?)
    grazie in anticipo!

  156. Ciao quella percentuale e’ lo scarto del tachimetro.

  157. Ciao! Il calcolo che hai eseguito è corretto. Ne esce un 2% circa.

    Se rileggi bene l’articolo vedrai che il 9% risulta dal seguente confronto:

    0,3043 / 0,3333

    Se preferisci:

    30,43 / 33,33 = 0,912

    Moltiplichi per 100 e ottieni: 91,2

    100 – 91,2 = 8,8 %

  158. Ok perfetto grazie!
    Un’ultima cosa, sulla moto ora monto un 14/45 (molto corto) mi permette di viaggiare con motore tranquillo a 95 km/h.. Il motore 4t ha circa 45 cavalli, con un 14/38 avrei un incremento del 18,2% (quindi da 95 a 115 circa), non rischio di non riuscire ad utilizzare l’ultima marcia perché soffoca il motore?

  159. Un 250cc con 45 cavalli? E’ per caso elaborato?
    Secondo me un 18% è un pochino eccessivo e poi rischi di perdere molto in accelerazione.

    Fai una cosa furba!
    Monta un pignone da 15 denti e una corona da 44 denti, così mantieni pressoché inalterato l’interasse e non devi accorciare la catena.
    Vedrai che un po’ di differenza si sentirà rispetto ad ora.
    Ricorda però che quando il tachimetro segnerà 100 km/h tu starai in realtà andando più forte di circa 8 km orari rispetto a prima.

  160. Si è una moto da pista targata praticamente, ho verificato potenza e coppia sui rulli, sono sicuro dei dati tecnici.. Il tachimetro non è un problema perché ha il sensore alla ruota quindi è indipendente da tutta la trasmissione. Comunque grazie mille del consiglio molto utile! Buona giornata

  161. Ciao Luca volevo chiederti se monto un pignone 14 dendi è una corona 43 denti su la mia Kawasaki z750 cosa ottero cm prestazioni
    Ti ringrazio

  162. Leggi bene l’articolo, Marco, parla proprio di questo.

  163. ciao io mi chiamo michele e ho un enduro 250 te ,vorrei allungare il rapporto corona diminuendola di cinque denti,per avere un po piu’ allungo sulla strada.sono troppi?

  164. Ciao Michele, quanti denti ha la corona attualmente?

    Se la corona avesse 50 denti avremmo un allungamento dei rapporti pari al 10%.
    (5/50 x 100 = 10)
    Se ne avesse 45 otterremo un allungamento pari all’11%.
    (5/45 x 100 = 11,1)
    Se ne avesse 40 otterremo un 12,5%.
    (5/40 x 100 = 12,5)

    Dipende dalla potenza della moto e dalla rapidità con la quale il motore sale di giri nella marcia più lunga. Se è molto rapido nel prendere velocità allora può starci un allungamento dei rapporti pari al 10%.

  165. ciao, ho un beta rr 50 che di rapportatura originale dovrebbe avere 11:50 . Qualche mese fa ho cambiato corona catena pignone e il negozio da cui l’ho ordinata mi ha preso un kit con rapportatura 10:46. Facendo un breve calcolo ottengo che 11/50=0,22 . 10/46=0,217 ; praticamente uguale , si però il dubbio mi sorge perchè da quando ho cambiato rapporti la moto ha si più ripresa (sale più velocemente di giri) e di allungo è calata abbastanza (7km/h almeno) . Può essere che anche se il risultato del calcolo sia pressoche uguale , cavando denti da ambo le parti sia calata in allungo? Come mi consigli di fare per ripristinare il motore come prima cambiando solo un pezzo (o corona o pignone)?
    Grazie

  166. Ciao Lorenzo.
    Ho letto due volte il tuo commento ma non ho capito il senso della tua ultima domanda. Se non ti piacciono i risultati della modifica ti basta rimontare corona e pignone precedenti, no?

  167. Ciao Luca, ho acquistato da poco una Monster 695 usata 2006 con 12000 km.
    Trovo che sia una buona moto, riscontro tuttavia fastidiosi saltellamenti in 2a e 3a marcia ai bassi regimi.
    Monta una corona 42 e un pignone 15, non riesco a capire se questo è il rapporto originale di fabbrica o se è stato modificato dal precedente proprietario. Il dubbio nasce dal fatto che sul manuale di uso e manutenzione scaricato da quì http://www.pdfmotomanual.com/index.php?r=site/page&view=manuales&order=t&key=&make=1898&lang=ITA (pag. 71) risulta un rapporto pignone corona 15/48.
    La mia esigenza sarebbe quella di riportare all’originale i rapporti, sperando così di eliminare anche i fastidiosi saltelli.
    Dando per errato quanto indicato nel manuale di cui sopra e considerando, quindi, come rapporto originale il 15/42, la moto si troverebbe giá alle condizioni originli e non sarebbe necessario alcun intervento di ripristino. In questo caso in che modo potrei intervenire sulla trasmissione per eliminare/ridurre i fastidiosi saltelli? Grazie anticipatamente per la risposta.

  168. Ciao Pino.
    Può darsi che montando una corona più grande tu riesca a limitare un pochino l’effetto degli strattoni, i quali però sono naturalmente causati dall’erogazione del motore.
    Stando a quello che so i test sulle emissioni vengono eseguiti proprio in seconda e terza marcia, essendo queste ultime le più utilizzate in città. Se un motore non nasce esplicitamente per rispettare una certa normativa antinquinamento succede poi che vengano utilizzati degli stratagemmi elettronici per rientrare nei parametri previsti, come lo smagrimento della carburazione in determinate marce e a determinati regimi di rotazione del motore.
    So che esistono centraline aggiuntive che vanno a sistemare l’erogazione eliminando questo genere di fastidio, ma io non le ho mai testate.

  169. Hypermotard1100s parto dal presupposto che è una fun bike quindi è giusto sia cosi (impenna col colpetto di gas e non ha allungo)mettendo un dente in più alla corona riuscirei ad ottenere un pizzico di fluidità a marce basse e un seppur minimo aumenti dell’ allungo?moto senza far centralina è scarico

  170. Ciao…Ho acquistato da poco una una z1000 del 2006.. il vecchio proprietario mi a detto che ha montato corona +1 e pignone +1..sono indeciso se riportare il tutto originale,anche perchè il proprietario mi ha detto che a montato il tutto per farla divertente e meno aggressiva e io non mi trovo male,per il motivo che non saprei come è da originale…chiedo consigli sul da fare e di quanto sfasa? originale pignone 16 adesso 17 e corona originale 42 adesso 43 ……grazie in anticipo

  171. ciao, ho una f 800 r per eliminare in parte l’on /of un po eccesivo risolverei montanto un pignone con un dente in meno ?

  172. salve vorrei chiedere cosa succederebbe a montare un pignone da 12 denti e una corona da 53 denti su un aprilia rs50

  173. ciao ho una yamaha r6 del 2002 e non mi funziona il contachilomerti cosa posso fare grazie

  174. Salve. Mi complimento con lei per la competenza. Vorrei un suo parere su una Kawa – Versys 650/2013. Ritengo che la prima e seconda marcia siano un pò corte, quindi pensavo di utilizzare una corona con due denti in meno (44 invece di 46). Potrebbe darmi un suo parere in merito? temo di perdere in velocità massima. Grazie.

  175. Ciao Massimo. Penso che l’unica soluzione sia quella di riparare o sostituire il contakm.

    Buongiorno Giuseppe. E’ davvero un problema perdere qualcosina in velocità massima? Non è meglio andare un po’ più piano e godersi la moto in tranquillità, senza fretta? Con due denti in meno dovresti raggiungere il tuo scopo senza stravolgere le prestazioni della Versys.

  176. salve a tutti, io ho una monster 696 ed ho sotto un pignone da 14 e corona da 45, avevo pensato di passare ad una corona da 46, pero’ così’ facendo rischio di accorciarla troppo, giusto?
    e se passassi ad un pignone 15 e corone 46?
    grazie in anticipo

  177. Ciao Luca. Ho una pegaso 650 a carburatore monocilindrica. Vorrei provare a mettere un pignone più grande di un dente,nel mio caso da 16. Devo necessariamente aggiungere una maglia? Siccome in fase sperimentale vorrei provare

    Scusa ma ha postato prima che io finissi. Cosa succede se mantengo la catena originale? Calcola che ho un’escursione tollera

    Avrei anch’io lo scarto sul contachilometri trattandosi di analogico?la velocità non dovrebbe essere misurata dalla ruota anteriore?

  178. ciao.
    ho un v strom 650 prima serie del 2005. probabilmente perché sono invecchiato (tieni conto che faccio mototurismo in coppia con set valigie) vorrei sapere se è possibile intervenire sul numero di giri ad andatura turistica.
    giusto per capirci: a 130 km/h mi segna 6000 giri. E’ possibile andare a quella velocità abbassando il numero di giri (diciamo 5000)? questo perché le vibrazioni cominciano a diventare più fastidiose….. fammi sapere cosa conviene fare secondo te.
    Grazie
    Andrea da padova

  179. Ragazzi, anche io cercavo un sistema per aumentare velocità, o potenza, ma non credo che intervenire sulla corona sia un buon sistema. Io ho optato per una soluzione più tecnica, ma anche più costosa: sostituire lo scarico, il filtro aria (più grande) ed installare una centralina aggiuntiva. Così sono riuscito a recuperare dai 6 agli 8 cavalli, ed il motore ora gira che è un piacere. I Le moto escono dalla fabbrica piuttosto “strozzate” e non riescono ad erogare tutta la loro potenzialità, per limitazioni. Sia ben chiaro, si debbono trovare elementi omologati e permessi dalla legge, con tanto di certificazione.

  180. Ciao Andrea.
    Abbassare di ben 1000 giri/min il regime di rotazione a parità di velocità non è fattibile. Significherebbe allungare la rapportatura finale del 20%. Ti ritroveresti il motore “morto” in sesta marcia e saresti costretto a scalare ad ogni minima variazione di velocità.

    Io ti consiglio di adottare una velocità di crociera più bassa, diciamo attorno ai 110-120 km/h. Oltre a consumare di meno sarai anche meno infastidito dalle vibrazioni.

    Al limite puoi montare un pignone con un dente in più per abbassare il regime di rotazione di 300-400 giri/min. Due denti sono già eccessivi a mio parere.

  181. Salve Luca,

    ti ringrazio in anticipo per la risposta, sono possessore di una ducati streetfighter 848 e a breve dovrò fare il kit trasmissione. Attualmente ho 15/42 e devo ammettere che in percorsi montuosi con molte curve faccio molta fatica per la rapportatura in quando molto lunga (per farne un esempio, ogni tornante devo tornare per forza in prima, la seconda mi tremerebbe il cervello :D). Se monto su il pignone 14 e la corona la lascio 42, comprometto troppo a esagerare?

  182. Ciao Stefano. Come ho già scritto in precedenza, sostituire il pignone costa poco e richiede una modesta quantità di lavoro, perciò ti consiglio di provare. Forse poi riuscirai a percorrere i tornanti stretti in seconda marcia, magari modulando un pochino la frizione.

  183. Complimenti per la chiarezza e competenza. Perciò chiedo a lei, prima di fare cavolate, un consiglio. Mio figlio possiede un Aprilia Motò 650cc monocilindro che da guidare è piuttosto nervosa specialmente nel traffico paesano. Pensavo di cambiare corona e catena, come gruppo omogeneo, per poter ottenere una guidabilità più morbida. Siamo motociclisti non ossessionati, interessati alla velocità, anche perché mai usiamo la moto alla sua potenza massima. Ci limitiamo ad usarla come mezzo di svago e non agonistico. Cosa ci consiglia in proposito? Grazie e saluti da Franco e Gilberto

  184. Rettifico: sostituire Pignone Corona e Catena.
    chiedo scusa
    Franco & Gil

  185. Buongiorno Franco, diamoci pure del TU.
    I motori monocilindrici di notevole cilindrata tendono ad essere così, un pochino irregolari e scorbutici. Non credo che modificare la rapportatura finale possa aiutare più di tanto, tuttavia, per esperienza personale, posso suggerirti di controllare ed eventualmente sostituire il parastrappi. Personalmente lo faccio una volta all’anno sulla mia XT660R. Dopo averlo sostituito ne avverto immediatamente i benefici, difatti gli strappi diminuiscono. Potresti eventualmente provare ad utilizzare un olio motore molto viscoso, per esempio in gradazione 15W50, nella speranza che regolarizzi leggermente il funzionamento del propulsore.

  186. Salve a tutti, io ho una piccola Yamaha yzf r125 (4t)
    Inutile negare che le prestazioni di questa piccola moto sono abbastanza imbarazzanti e ha una ripresa veramente scarsa. Volevo sapere c’è un modo per sistemare lo sfasamento del contachilometri?
    Dopo aver chiesto a vari miei amici cosa ne pensassero loro credono che montando come vorrei io un pignone da 13 (la r125 ne ha uno da 14) andrei a perdere in velocità massima

  187. Ciao Filippo,
    Io ho una MT 125, quindi praticamente la tua stessa moto. Per correggere in modo accurato e definitivo il tachimetro (immagino tu intendessi l’indicatore della velocità con “contachilometri”) esisterebbero un aggeggino prodotto dalla HealTech chiamato SpeedoHealer. Sempre se pensi che la spesa valga la resa.

    Anche a mio parere un pignone da 13 ti farebbe perdere velocità massima, perché il motore riuscirebbe a “stirare” tutte le marce. Quasi ci riesce la mia moto che è meno aerodinamica della tua, e sopra c’è seduto un “ragazzino” di 188 cm x 80 kg, figuriamoci la R.
    Aggiungere uno o due denti alla corona ci potrebbero stare, uno in meno al pignone se ti interessa conservare la velocità massima originale direi di no. Fai un salto su gearingcommander.com

  188. Salve, magari questa domanda/risposta c’è già, ma dopo i primi 50 post mi sono un po’ perso. Mi interessa capire il concetto di “alterazione” della velocità indicata dal tachimetro, al variare del rapporto di trasmissione. Io ormai sono avanti con l’età e guido una tranquillissima Suzuki GN 250. Se volessi ridurre il consumo di benzina cambiando il rapporto di trasmissione ad esempio riducendo di un dente il pignone e aumentando di due denti la corona, non capisco in che modo il contaKm, che è collegato alla ruota anteriore, indicherebbe una velocità non reale. Grazie in anticipo della risposta

  189. Salve Mario.
    Se accorci i rapporti è ben difficile che i consumi diminuiscano. Andando a logica direi che in questo modo andrai a consumare di più.
    Se il sensore della velocità misura la rotazione della ruota anteriore allora direi che il tachimetro non subirà alterazioni.
    Lo sfasamento avviene in quelle moto in cui la misurazione della velocità è collegata alla rotazione del pignone.

  190. Ciao Luca,
    articolo interessantissimo.
    Mi sto “dilettando” nel preparare una NSR 125 per uso amatoriale in pista.
    L’utilizzo di una ruota posteriore con diametro inferiore dell’originale (nel mio caso una ruota da 17′ anzichè 18′ dell’originale) va a modificare il rapporto di trasmissione e come, eventualmente?
    Considerando che sarebbe mia intenzione avere una rapportatura finale più corta, in virtù dell’utilizzo della ruota da 17, dovrei intervenire anche sul numero di denti della corona?
    Grazie

  191. Ciao Luca, complimenti per il tuo chiarissimo articolo.
    Volevo farti una domanda.
    La mia moto da pista monta un pneumatico posteriore 150/60 con un rapporto finale 14/42.
    Avendo la possibilità di montare un 160/60, che comporterebbe un allungamento del rapporto, di quanti denti devo aumentare la corona, al fine di conservare il rapporto originale?
    Grazie in anticipo per la tua risposta.
    Nicola

  192. salve, io ho una skyteam monkey 125 ed ho questo problema, praticamente la moto è troppo corta, troppo scattante e già se ti fai un giretto non in città ti ritrovi a 90 rapidissimamente e logicamente il motore grida molto e si inserisce il limitatore, la mia domanda è: il pignone è un 15 denti, secondo lei se monto un pignone 16 denti risolvo il problema? il mio utilizzo è logicamente non esigente vista la moto ma se voglio fare un giro su una statale vorrei poter viaggiare almeno a 70 km a l’ora non sentendo il motore che grida ed inoltre il fatto che si inserisce il limitatore mi da un po fastidio…
    il contachilometri della mia moto logicamente è a cordina quindi la velocità e i km saranno precisi pur modificando il pignone.
    inoltre volevo anche sapere come attenuare quei strappi che avvolte la moto fa quando si diminuisce e si acceller la moto, purtroppo questa moto non ha parastrappi sulla ruota posteriore, secondo voi si possono montare? grazie

  193. Ciao Luca complimenti sei molto preparato e disponibile,
    volevo chiederti un informazione io ho una honda NC 700 x DCT del 2013 ho montato una corona con due denti in piu,posso montare un pignone con un dente in meno..? ho rovino la moto..?vorrei montare il pignone piu piccolo per rendere la Mappa D un po piu fluida cosa ne pensi..? grazie in anticipo.

  194. Ciao Francesco.
    Non saprei, la mia NC750 mi sembra già piuttosto fluida nell’erogazione. Di solito accorciando i rapporti ottieni però l’effetto contrario e la moto diventa più scattosa.
    Secondo me esageri se vai a montare un pignone più piccolo dopo aver già ingrandito la corona. La NC700 non è una moto potente dotata di accelerazione brutale e non lo sarà mai…

  195. Ciao Luca, ti avevo scritto tempo fa ma non ho ricevuto risposta. le ho trovate leggendo le altre domande.
    Volevo sapere se possibile rispetto al passo originale quante maglie togliere accorciando la corona?
    Nel mio caso pegaso 650 mono a carburatore del 96 passo originale 47/16. La moto in autostrada sta veramente alta di giri. Potrei optare per una corona 44 anche 43 o 42?
    Quante maglie togliere?
    In generale se ho capito bene, con un dente in più sul pignone si aggiunge una maglia. Agendo sulla corona si toglie una maglia ogni 3 denti più o meno?

  196. Buongiorno,
    vorrei accorciare un attimo i rapporti del mio KTM Duke 690 che essendo un monocilindrico spinto spesso, specialmente in città, da delle “Pistonate” vorrei sostituire i rapporti sostituendo il pignone da 16 denti con uno da 15 portando così il rapporto 40/15=2,66 invece dei 2,5 di fabbrica.
    Visto che dei 200km orari non mi interessa (non vado in pista) secondo te è una soluzione valida ?
    Saluti

  197. Ciao Antonio.
    Ti consiglio di non esagerare con l’allungamento dei rapporti, sennò poi la moto ti apparirà “piantata” in accelerazione. Nel tuo caso sarebbe meglio intervenire sul pignone, a mio parere. Il lavoro è più semplice e non avresti un grosso bisogno di allungare la catena (montando un pignone da 17 denti). Riguardo alla corona non dispongo di dati precisi, ma direi che due denti in meno corrispondano all’incirca ad una maglia in meno.

    Benvenuto Massimo.
    Potrebbe essere una soluzione ma non aspettarti risultati strabilianti. Diciamo che accorciare i rapporti ti permetterebbe di viaggiare in prima e seconda marcia al minimo ricevendo meno strappi e soprattutto a velocità leggermente più bassa così da riuscire a stare dietro alle automobili senza lavorare troppo di frizione. In città capita spesso di doverlo fare.
    Controlla anche il parastrappi della tua moto dato che i monocilindrici di grossa cilindrata lo usurano in fretta…

  198. Grazie mille Luca,
    si hai perfettamente ragione, non mi aspetto grossi cambiamenti ma un attimo di miglioramento forse si.
    Dato che la moto ha pochi mesi e pochi chilometri sarei intenzionato a cambiare solo il pignone senza dover cambiare il “trittico” Pignone, corona e catena che si fa solo dopo un certo numeri di chilometri.
    Essendo la moto per l’appunto nuova posso pensare che il parastrappi sia in buone condizioni.
    Ed a mali estremi al limite rimonto il pignone originale da 16 denti che mi rimarrà sullo scaffale

  199. Ah, Massimo. Mi è venuta in mente un’altra cosa che potrebbe esserti utile. Pensavo che potresti eventualmente abbassare un pochino il regime del minimo della tua moto! Credo però che si possa fare soltanto se la regolazione avviene tramite la classica vite del minimo; nel caso in cui la regolazione sia di tipo elettronico, allora non saprei proprio.
    Sembra una sciocchezza, ma abbassare il minimo anche solo di 100 giri/min ti permette di viaggiare in prima marcia a circa 10 km/h senza dover lavorare di frizione.

  200. ciao sono andrea ho una zx10r 2016 vorrei cambiare rapporti,accorciala mettendo pignone e corona entrambi con 1 dente. in meno.m isi allunga interasse ok ma il cambio elettronico ne risente grazie

  201. Salve. Vorrei chiedere un parere. Ho una Benelli TRK 502. La trasmissione finale è composta da pignone 14 e corona 42. Vorrei mettere una corona da 40 per allungare leggermente i rapporti. Potrei avere dei benefici o è meglio lasciarla così. Se mettessi la corona da 40, dovrei accorciare la catena?
    Grazie

  202. Salve possiedo una aprilia rs4 125 vorrei un coniglio per aumentare la velocità massima dato che già di ripresa è molto efficiente anche se è una moto a 4t cosa mi consigli ??

  203. Salve, io ho un kymco quannon 125 naked cosa mi conviene? Io vorrei aumentare la ripresa ma evitare di fondere il motore .. cosa mi consigliate di fare ??

Lascia un commento