Giro dei 5 passi svizzeri: un giorno in moto all’insegna di fantastici panorami e belle strade

Scritto da Luca Govoni | Pubblicato in Viaggi e Itinerari | il 06-10-2014

Giro 5 passi svizzeriSi tratta di un viaggetto fantastico che ho fatto la scorsa estate. Cinque dei migliori passi svizzeri, tutti a quote superiori ai 2000 metri, caratterizzati da strade in ottimo stato e panorami mozzafiato (date un’occhiata alle foto in fondo all’articolo). Lo consiglio a tutti i motoviaggiatori che amano la natura e il clima fresco della montagna. Troverete poche automobili e camper anche in pieno agosto, mentre di motociclisti ne incrocerete parecchi…

L’itinerario è perfettamente fattibile in una giornata, però mettete in conto numerose soste per poter ammirare la natura che vi si presenterà in tutta la sua bellezza km dopo km. Per cortesia leggete bene i consigli riportati in fondo all’articolo. La Svizzera è una nazione spettacolare per chi ama viaggiare in moto, ma è bene tenere in considerazione alcuni elementi a mio parere importanti per potersi muovere serenamente in questo paese. Al termine dell’articolo troverete i file GPX e ITN (Garmin e TomTom) pronti per essere scaricati e utilizzati sul vostro navigatore satellitare.

Partiamo con i dettagli dell’itinerario
Lunghezza complessiva: circa 160 km (partenza/arrivo ad Andermatt)
Passi da visitare: San Gottardo, Novena, Furka, Grimsel, Susten
Tempo richiesto (senza contare le eventuali soste): circa 3 ore
Condizioni delle strade: buone/ottime
Periodo consigliato: da giugno a settembre
Clima (giugno-settembre): fresco durante il giorno, freddino durante la notte
Livello di difficoltà: medio (adatto a motociclisti che abbiano dimestichezza con strade di montagna e asfalto bagnato)


** il percorso visualizzato sulla mappa potrebbe risultare distorto in quanto Google Maps conosce le date di chiusura invernale delle varie strade e calcola automaticamente delle deviazioni **

 

Ora alcune immagini del mio viaggio (svolto ad agosto 2014):

Montagne Sustenpass San Gottardo Pecora Passo della Novena Grimsel (3) Grimsel (2) Grimsel (1) Ghiacciaio chiesetta-grimselpass sustenpass-motorrad passo-furka

 

Primo tentativo a fine maggio (alcune strade ancora chiuse per manutenzione post-invernale)

passi-svizzeri-maggio-neve-1 passi-svizzeri-maggio-neve-2 passi-svizzeri-maggio-neve-3 passi-svizzeri-maggio-neve-4 passi-svizzeri-maggio-neve-5 passi-svizzeri-maggio-neve-6 passi-svizzeri-maggio-neve-7 passi-svizzeri-maggio-neve-8 strada-chiusa-passo-svizzero

———————————————————–

 

Consigli e cose importanti da sapere

1) pompe di benzina: non ne troverete molte durante il percorso, perciò vi consiglio di iniziare il viaggio con il serbatoio pieno. Ricordate che la Svizzera non fa parte dell’unione europea, perciò il bancomat italiano potrebbe non funzionare (chiedete alla vostra banca) e generalmente i contanti non vengono accettati nei self-service. Le carte di credito funzionano regolarmente.

2) lavori in corso: le strade in alta quota sono soggette a frequenti lavori di manutenzione. Quando vedete un cartello che segnala lavori in corso, rallentate e tenete gli occhi aperti; gli svizzeri non usano la segnaletica stradale a casaccio.


3) periodo dell’anno: a maggio alcune delle strade presenti nell’itinerario sono ancora chiuse per manutenzione post-invernale. Consiglio dunque di programmare il proprio viaggio tra giugno e settembre.

4) limiti di velocità: in genere il limite è di 80 km/h nelle strade extraurbane. Difficile superarlo in curva, ma fate attenzione nei rettilinei. Gli svizzeri guidano con prudenza e competenza, rispettano i motociclisti e si aspettano da voi lo stesso comportamento.

Niente curve contromano, sorpassi azzardati e velocità elevata nei centri abitati (il limite di 50 km/h viene preso alla lettera). Possono essere presenti autovelox mobili all’ingresso dei paesi. Se venite fermati per eccesso di velocità dovete pagare immediatamente in contanti, altrimenti non vi lasciano andare via.

5) carta di identità rinnovata con timbro: se la vostra carta d’identità è stata rinnovata con il classico timbro e non rifatta di nuovo, potreste incontrare delle difficoltà alla dogana svizzera (ripeto quanto scritto al punto n.1: la Svizzera non fa parte dell’unione europea). In questo caso vi suggerisco di portarvi appresso il passaporto.

6) denaro: in Svizzera si utilizza il Franco svizzero. Potete cambiare i vostri Euro nelle stazioni di servizio e nei negozi di frontiera.

 

Itinerario scaricabile per navigatori Garmin e TomTom:

(potete visualizzarlo e modificarlo sul pc utilizzando il programma gratuito Tyre To Travel)

5 passi svizzeri – download

 

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmailby feather

Commenti

Numero di commenti su questo articolo: 3
(Giro dei 5 passi svizzeri: un giorno in moto all’insegna di fantastici panorami e belle strade)

  1. Complimenti e grazie tante x gli ottimi consigli x intraprendere questo bel viaggio, che affronterò con amici tra qualche giorno.
    Mi Hai riempito di curiosità.
    Grazie
    Ancora

  2. Poi torna a dirci com’è andato il viaggio, Antonio…
    Vedrai che meraviglia ;-)

  3. Ti strozzerei…. hahahhaha
    grazie delle belle fotografie e dei dettagli… ma siamo a febbraio…. accidenti che voglia ho di andare su quei passi….
    Con mio figlio e le nostre moto siamo abbiamo fatto il passo del Gottardo con la strada della Tremula….
    Ancora ne stiamo parlando come dei pazzi…. Immagino quando faremo tutti e 5….
    Ancora grazie, riscaldano i cuori queste pagine

Lascia un commento